F&L n.1 anno 2009 - La crisi e i rimedi

Saprà il nostro Paese scegliere la speranza, piuttosto che la paura? L'Unione Europea rappresenta veramente una marcia in più? Il vecchio continente ha stentato a capire la gravità della crisi e solo con ritardo ha rimosso, parzialmente, i vincoli di Maastricht. Questi e altri temi affrontiamo in questo numero, interamente consultabile on line. Sfoglia la rivista.

INDICE

Editoriale - La crisi e i rimedi

1. PARTE • Obiettivo

Santo Quadri: un’instancabile promotore di pastorale sociale
di Andrea Olivero

I giovani e la ricerca di un’amicizia nell’esperienza credente
di Domenico Sigalini

L’identità umana rimessa in gioco
di Marco Guzzi
 
Intervista al Ministro dello Sviluppo Economico
On. Claudio Scajola di Fabio Cucculelli
 
Rilettura del Libro verde
di Rocco Marcello Postiglione
 
Il nuovo obbligo di istruzione nel sistema di accreditamento
di Massimo de Minicis
 
Il difficile accesso delle donne ai vertici istituzionali
di Merete Amann Gainotti e Paola Schiavulli
 
2. PARTE • Focus

Il senso del lavoro oggi. Perché tutto divenga più umano
di Elio Paolo Dalla Zuanna

Cattolici al lavoro: valori religiosi e scelte lavorative
di Paola Lazzarini
 
L’esperienza del lavoro di fronte alle trasformazioni
di Bruno Manghi

Divenire lavoratore: nuove esigenze identitarie e di socializzazione
di Guido Sarchielli
 
L’instabilità del lavoro nella vita delle persone di Giovanna Fullin
 
Mondi operai, culture del lavoro e identità sindacali nel Novecento
di Pietro Causarano
 
Com’è cambiata l’identità sociale del lavoro? di Paolo Ceri
 
Per una tutela sindacale meno tradizionale
di Guido Baglioni
 
La rappresentatività dei sindacati ieri e oggi di Paolo Feltrin
 
La difficile riforma delle regole contrattuali di Mimmo Carrieri

3. PARTE • Zoom

L’altra faccia del lavoro domestico
di David Recchia e Gianfranco Zucca
 
Diritti sindacali, diritti umani inviolabili? di Federica Volpi
 
Strategie europee per la formazione
di Alessandra Noviello

4. PARTE • Recensioni

La globalizzazione e la fine sociale
di Alain Touraine (Danilo Catania)
 
L’accerchiamento
di Guido Baglioni (Fabio Cucculelli)
 
Mezzogiorno a tradimento
di Gianfranco Viesti (Andrea Casavecchia)
 
Il Fattore D
di Maurizio Ferrera (Cristina Morga)
 
Responsabilità sociale d’impresa
a cura di Francesco Murru (Fabio Cucculelli)
 
Servizi formativi, qualità, miglioramento continuo di Tania Grandi (Leonardo Verdi Vighetti)