Siamo sicuri....? Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione.

Un Dossier dall'Osservatorio giuridico, Diparimento Studi e Ricerche delle Acli Nazionali

All'indomani dell'approvazione del disegno di legge su
Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale dello straniero e immigrazione
l'Osservatorio giurdirico del Diparimento Studi e Ricerche delle Acli Nazionali ci mette a disposizione un approfondito DOSSIER per fare il punto sulle ultime disposizioni del Governo in materia di sicurezza.

__________________________________________________________________


A cura di: Simonetta De Fazi

Il decreto sicurezza è legge

Il 28 novembre 2018, la Camera ha approvato definitivamente il decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, recante disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale dello straniero e immigrazione, sicurezza pubblica, funzionalità del Ministero dell'interno e organizzazione e funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Dossier Ufficio Studi della Camera).

L'aula della Camera ha votato dapprima la fiducia posta dal governo sul cosiddetto “decreto sicurezza”, con 336 voti favorevoli 249 contrari e nessun astenuto. Il voto finale sul provvedimento, già approvato dal Senato e non modificato dalla Camera, ha fatto registrare 396 sì e 99 no.

Mentre scriviamo, il decreto – ormai convertito in legge – viene pubblicato sulla Gazzetta ufficiale:

LEGGE 1 dicembre 2018, n. 132

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, recante disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Delega al Governo in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate. (GU Serie Generale n.281 del 03-12-2018)

Entrata in vigore del provvedimento: 04/12/2018

Testo coordinato del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113 (Gazzetta Ufficiale Serie generale n. 231 del 4 ottobre 2018), con la legge di conversione 1º dicembre 2018, n. 132

In questo DOSSIER DI APPENDICE, sono riportate le prime reazioni all’approvazione del provvedimento (paragrafo “Siamo sicuri?”), in gran parte in linea con quelle che avevano accolto il decreto-legge e di cui avevamo dato parzialmente conto nel dossier realizzato il 20 novembre scorso dall’Osservatorio giuridico delle Acli.

Nel paragrafo a seguire, “Effetti collaterali”, sono riportate alcune notizie di stampa sugli effetti – diretti e indiretti – del provvedimento. Da quella che Angelo Moretti su Vita.it definisce «caccia alle streghe di migranti che hanno avuto la protezione umanitaria e che per questo "devono andare per legge in mezzo alla strada", come dimostrano le lettere delle prefetture diramate in giro per l’Italia…», ad episodi che testimoniano un clima avvelenato nei confronti dei migranti tout court.

Nell’ultimo paragrafo, “C’è chi dice no”, sono riportate alcune tra le prime reazioni “umane” di solidarietà e consapevolezza rispetto agli esiti annunciati di alcune misure, ma soprattutto del clima da caccia alle streghe che è stato pericolosamente fomentato nel Paese.